DiavoloRosso

Cultura – Spettacolo – Solidarietà / prenotazioni 3385400518 / 3477935323

In breve

DIAVOLO ROSSO di Asti è una associazione senza scopo di lucro che offre spettacolo, arti e cultura stando sul mercato e destinando gli utili a nuove attività e a progetti di solidarietà

Ultimo concerto dell’anno al Diavolo Rosso, ultima festa del 2017 con la Party band astigiana per eccellenza.
Gli infiammatori di talloni professionisti Rudy Calabrese, Andrea Anania, Davide Calabrese (e un tale di nome Corrado) vi intratterranno come solo loro sanno fare: rock and roll, rhythm and blues, reggae, revival 1930-2017, da Little Tony ai Prodigy.

Martedì 26 dicembre, giorno di Santo Stefano, al Diavolo Rosso torna la «Festa del Regalo Riciclato»: una tradizione, un appuntamento cardine della stagione del Diavolo Rosso che ovviamente non poteva mancare!!

Riciclare regali è arte diffusa che ha trovato al Diavolo la sua occasione ufficiale e giustificata. E’ capitato e capiterà a tutti di ricevere un regalo inutile, brutto, importabile o improbabile: l’occasione giusta per liberarsene è portarlo al Diavolo e consegnarlo all’organizzazione. Per ogni regalo si riceverà in cambio un numero: dopo il sorteggio, si tornerà a casa con un dono portato da altri. Quindi, presumibilmente, un nuovo oggetto inutile, importabile e brutto. Ma questa volta la colpa sarà imputabile soltanto alla sorte e all’impietosa lotteria del riciclo.
Come sempre ricapiteranno regali già visti e rivisti, veri propri evergreen della serata, e come ogni anno la lista di doni improbabili si allungherà con nuove chicche!
Preparatevi quindi ad accessori leopardati, soprammobili che neanche la peggior bomboniera di prima comunione di parente di 5 grado, e a mille altri oggetti di difficile interpretazione.

Come d’abitudine, non c’è «Festa del Regalo Riciclato» senza solidarietà: l’iscrizione alla serata costa 2 euro e il ricavato andrà in beneficenza

Il progetto nasce da un’idea di Enrico, in arte Enrico, bisognoso di occupare il tempo che trascorre tra la fine dell’orario di lavoro e l’apertura dei pub astigiani.
Senza badare a spese decide di chiamare alcuni dei migliori musicisti sulla piazza la strepitosa Marialuisa, il polistrumentista Simone e il rumoroso Matteo. Inizialmente, sotto il nome di Vs (Pearl Jam devoute band), si approcciano alle canzoni dei Pearl Jam rovinandone una buona percentuale ma riuscendo comunque a divertirsi ma sopratutto facendo divertire chi li ascolta! Non si prendono troppo sul serio, ma riescono a trasmettere l’;armonia che si è creata tra di loro! Improvvisamente il carismatico Enrico decide che era il momento di ampliare gli orizzonti musicali!! Il gruppo decide il nome Jameson (Irish whisky devoute band) per le session acustiche e si ritrova in poco tempo ad avere un corposo repertorio
che comprende svariati artisti e generi musicali e in men che non si dica la band si ritrova a suonare in matrimoni, sagre, feste private e locali mettendo in piedi set da 4/5 ore, comprensive di terribili session di karaoke!
Vs o Jameson che sia…
Born to be friends, built to last.

Il 3 Novembre 2017 è uscito il primo disco solista di GIO MANNUCCI “ACQUARIO”,prodotto da Ale Bavo (Mina, Subsonica, Virginiana Miller, Velvet). L’album è pubblicato da SANTERIA e MANITA DISCHI e distribuito in Italia da Audioglobe.
Musicista, cantante e compositore livornese, Giorgio Mannucci, ha all’attivo 5 album, incisi con The Walrus, Mandrake, e Sinfonico Honolulu e numerose tournee a giro per lo stivale, in Germania, Francia e Svizzera. Dopo un confronto molto intenso tra l’artista e il produttore, il contributo del bassista Daniele Catalucci (Virginiana Miller) e i cori del cantante vicino di casa Filippo Infante (Nu and The Thumps Up), è nato “Acquario”.

Un disco pop, italiano, nato e finito nella camera di Giorgio, che subisce l’influenza di artisti internazionali come Damon Albarn, Sufjan Stevens, Tame Impala, ma anche quella di talenti di casa nostra come Daniele Silvestri, Lucio Dalla e Colapesce.
Chitarre, batterie elettroniche, synth caratterizzano questo disco. Il brano “Clinomania”, non ancora pubblicato, gli ha già valso il Premio “Ernesto De Pascale”.

Le 8 canzoni che caratterizzano questo album parlano di Amore. L’Amore che si prova per la propria donna quando siamo innamorati (Clinomania), quando ci lasciamo (Sotto La Pioggia) quando litighiamo (Regina Falò), quando perdiamo la testa (Escamotage).
L’Amore per la propria città, ferita e attaccata brutalmente, che si risolleva una sera in un locale ad ascoltare la voce funambolica di un’anziana rivoluzionaria di nome Francesca Solleville (Parigi). L’amore che si scopre per l’arte – per il teatro in questo caso – quando ormai privi di tutto perchè ergastolani, riscopriamo di poter rinascere (Applausi a scena aperta, ispirata all’attore Aniello Arena). L’amore per i più piccoli, che con la loro fantasia sanno come scacciare ogni forma di ipocrisia (Tipico della tua età). L’amore per quelli che come me, hanno spesso la testa tra le nuvole, e proprio come le nuvole, sono in costante mutamento alla ricerca di se stessi (Come le nuvole).

Tirate a lucido le scarpe da ballo, impomatate baffi e barbe, laccate bene le acconciature…Il Diavolo Rosso e The Kitchen Swing sono lieti di presentare la serata più vintage dell’anno!
Un tuffo negli anni Venti, una serata a ritmo di swing in cui ballerini potranno scatenarsi sulle note dei grandi classici del Jazz: da Ella Fitzgerald a Duke Ellington, da Benny Goodman a Gordon Webster.

♫ LA MUSICA
Sul palco del Diavolo, si alterneranno la musica dal vivo di The Kitchen Swing Band e ​il dj set a cura di ​Dj Mauri The Spirit​, per una serata di balli senza sosta!
☃ I BALLERINI
La serata verrà scandita dalle esibizioni degli allievi di The Kitchen Swing e dagli ospiti: Davide Rizzo e Valentina Liotta (accompagnati dagli allievi della loro scuola Your Swing) e Dory SwingJump con …sorpresina :D … i ballerini più temerari invece potranno sfidarsi a suon di kick e swing out in un frenetico Jack ‘n Jill!​

Buzzy Lao è un artista torinese che unisce nella sua musica neo-blues, contaminazioni black e cantautorato italiano, immancabilmente accompagnato sul palco dalla particolare chitarra Weissenborn (resa famosa nella scena alternative blues da altri artisti del genere come Xavier Rudd, Ben Harper e John Butler).
Ad aprile 2016 incide ‘album di debutto “HULA” a Palermo prodotto da Fabio Rizzo, già produttore de Il Pan del Diavolo, Dimartino e Alessio Bondì.
‘HULA’ è uscito il 21 Ottobre 2016 per INRI, anticipato dal nuovo singolo ‘Credi di Amare’ e seguito da un tour di oltre 80 concerti in tutta Italia

Ondasferica live è un progetto nato qualche anno fa dalla passione per il leggendario gruppo inglese.
Dopo qualche anno di grandi soddisfazioni, molti live e vari membri che si sono alternati nel progetto, nel 2015 ondasferica live subisce uno stop, a causa degli impegni personali di alcuni componenti della band. Da qualche mese a questa parte, alcuni componenti “storici” hanno deciso di ritrovarsi per poche date “reunion”, per il gusto e il piacere di suonare insieme e godere delle uniche emagiche sonorità dei pink floyd.

Il progetto nasce da un’idea di Enrico, in arte Enrico, bisognoso di occupare il tempo che trascorre tra la fine dell’orario di lavoro e l’apertura dei pub astigiani.
Senza badare a spese decide di chiamare alcuni dei migliori musicisti sulla piazza la strepitosa Marialuisa, il polistrumentista Simone e il rumoroso Matteo. Inizialmente, sotto il nome di Vs (Pearl Jam devoute band), si approcciano alle canzoni dei Pearl Jam rovinandone una buona percentuale ma riuscendo comunque a divertirsi ma sopratutto facendo divertire chi li ascolta! Non si prendono troppo sul serio, ma riescono a trasmettere l’;armonia che si è creata tra di loro! Improvvisamente il carismatico Enrico decide che era il momento di ampliare gli orizzonti musicali!! Il gruppo decide il nome Jameson (Irish whisky devoute band) per le session acustiche e si ritrova in poco tempo ad avere un corposo repertorio
che comprende svariati artisti e generi musicali e in men che non si dica la band si ritrova a suonare in matrimoni, sagre, feste private e locali mettendo in piedi set da 4/5 ore, comprensive di terribili session di karaoke!
Vs o Jameson che sia…
Born to be friends, built to last.

Progetto speciale con i musicisti dei NOBRAINO, DUO BUCOLICO, SUPERMARKET, HOW BEATS WHY che si propone di portare in giro per l’Italia e l’Europa una collezione di eccellenti brani, ingiustamente ignorati o dimenticati.
I musicisti, noti nella scena indipendente italiana per le loro esibizioni estroverse e disinvolte, proporranno uno spettacolo gaudente e danzereccio. Arrangiamenti sbilenchi, ma mai banali.
Godeteveli dal vivo …finché dura!!!

Father Moris mischia i dischi al Diavolo Rosso, ma dopo li rimette a posto. Suoni per post-giovani e giovinastri roccherrolli: sei libero di ballare o stare in piedi a sorseggiare qualcosa, battendo il tempo con il piedino. Partecipa numeroso, ingresso libero.