DiavoloRosso

Cultura – Spettacolo – Solidarietà / prenotazioni 3385400518 / 3477935323

In breve

DIAVOLO ROSSO di Asti è una associazione senza scopo di lucro che offre spettacolo, arti e cultura stando sul mercato e destinando gli utili a nuove attività e a progetti di solidarietà

La Douja del Diavolo – 9-18 settembre  dalle ore 19

Vini, musica, aperitivi, stuzzichi e sfiziosità

Il Diavolo Rosso ospita una selezione di vini e spumanti proposti a bicchiere o a bottiglia che hanno un comune denominatore: sono prodotti da giovani, ragazzi e ragazze Under 30 o quasi, che hanno deciso di credere nel futuro enologico del Piemonte e lo interpretano ogni giorno a modo loro.

I loro vini vi aspettano tutte le sere e mercoledì  14 settembre alle ore 21 saranno loro stessi a raccontarsi  in un incontro a più voci, condotto da Pier Ottavio Daniele con l’intervento di Fiammetta Mussio.

A seguire l’elenco de I ragazzi e le ragazze delle vigne che hanno portato i loro vini al Diavolo Rosso:

———————————————————————————————
Roberta Avezza da Canelli. Ha 25 anni e un diploma alla scuola enologica di Alba. Dopo un po’ di attività da consulente ha preferito agli uffici la vigna e la cantina. Lavora nell’azienda di papà Paolo. Ama la terra e crede nella super zona del moscato di Canelli.  Ama cucinare quando può e si definisce una buona forchetta.

Al Diavolo ha portato i seguenti vini: Moscato d’Asti  “La Commenda“ € 2,50 a bicchiere € 8 a bottiglia – Spumante Rosé  € 2,50 a bicchiere, a bottiglia € 12.
————————————————————————————————-
Marco Barroero da Coazzolo. Ha fatto rivivere le vigne del nonno che era vignaiolo e cestaio e fa il contadino con passione e tenacia. In sei ettari coltiva uva moscato  e un po’ di chardonnay. Ha anche due belle vigne a barbera e nebbiolo. Sul cellulare ha foto di amiche e grappoli d’uva.

Al Diavolo rosso ha portato:  Barbera Azzurra 2013  € 2,50 a bicchiere , € 10 a bottiglia  -  Chardonnay  2015  € 2,50 a bicchiere € 9 a bottiglia
————————————————————————————————-

Giulia Alleva da Grazzano Badoglio. Poteva fare l’avvocato come il padre. Invece da 3 anni, ora ne ha 28,  lavora a tempo pieno alla Tenuta Santa Caterina, 23 ettari di cui 10 vitati e un relais con vista sulle colline del Monferrato. La cantina custodisce uno straordinario crutin scavato nel tufo, che è tra i patrimoni dell’Umanità dell’Unesco.

Al Diavolo Rosso ha portato: Grignolino d’Asti  “Arlandino” 2102  € 3 a bicchiere e  € 11 a bottiglia   -  Barbera d’Asti “Vigna Lina” dedicata alla trisavola astigiana Lina Borgo  € 3 a bicchiere, € 12 la bottiglia
———————————————————————————————–
Antonio Bellicoso da Montegrosso d’Asti. E’ un fuoriquota come età ma non per testa. Creativo il giusto ha ereditato la fantasia dal nonno napoletano. Nato ad Asti è arrivato a Montegrosso dove ha tolto un frutteto di albicocche per mettere a dimora 4 ettari di viti che coltiva personalmente.

Al Diavolo Rosso ha portato: Barbera d’Asti “Amormio”  € 2,50 a bicchiere, € 8 a bottiglia  -  Freisa d’Asti  € 2,50 a bicchiere, € 9  a bottiglia
——————————————————————————-
Roberto Garbarino da Neviglie. Poco più che trentenne. Vive sulle colline del Moscato. Dopo alcuni anni da consulente enologo si è messo in proprio. Coltiva e produce Moscato d’Asti (premiato da Slow Wine) e pinot nero che spumantizza in una interessante versione Blanc de Blanc di Alta Langa. Quando non è nelle vigne va in montana ad arrampicare.

Al Diavolo rosso ha portato : Alta Langa Blanc de Blanc   € 3,50 a bicchiere, € 15 a bottiglia
———————————————————————————-
Luca Garberoglio da  San Marzano Oliveto. Il vino è la passione di famiglia, ma Luca non si accontenta e alla produzione dell’azienda Carussin ha aggiunto anche una piccolo birrificio artigianale. A 31 anni vuole esplorare più strade dopo gli studi alla scuola enologica e trovare punti di contatto tra vino e birra.

Al Diavolo Rosso ha portato: Barbera d’Asti “Lia Vi” 2014  € 2,50, € 10 a bottiglia  -  Moscato “Tra l’Altro” in versione secca  € 2,50 a bicchiere, € 10 a bottiglia

Birra “Clandestina”  chiara non filtrata, non pastorizzata: Bottiglia da 33 cl  € 5;  Bottiglia da 75 cl.  € 8
—————————————————————————

Sara Icardi da  Castiglione Tinella. Figlia d’arte con il padre Claudio impegnato sul moscato e mamma Ornella con cantina a Vaglio Serra. Ha un fratello con wine bar a Shanghai, ma lei, a 26 anni ha deciso dopo la laurea in viticoltura ed enologia di impegnarsi nelle aziende di famiglia senza negarsi esperienze enologiche in Toscana. Il suo Barbaresco Tufoblu lo hanno bevuto e apprezzato anche Obama alla cena di compleanno di Michelle in un ristorante di Washington.

Al Diavolo Rosso ha portato:  Moscato d’Asti  € 2,50 a bicchiere, €10 a bottiglia  -  Barbaresco “Tufo Blu”  € 3,50 a bicchiere, € 21 euro a bottiglia
———————————————————————–
Monica Monticone da Variglie, Asti. Da pochi mesi è diventata titolare dell’azienda agricola che è stata condotta da decenni da papà Gianni e mamma Silvana. Cinque ettari di vigne alle porte di Asti che producuno barvera, grignolino e cortese. Monica è anche mescitrice dell’Onav e gestisce un punto vendita-enoteca al Mercato Coperto.

Al Diavolo Rosso ha portato: Grignolino d’Asti doc:  € 2,50 a bicchiere, € 7 a bottiglia  -  Cortese Piemonte doc  € 2,50 a bicchiere, € 6 a bottiglia
———————————————————————–

Gli altri appuntamenti della Douja del Diavolo

Martedì 13 settembre ore 20,30 – Un’amatriciana per ricostruire – Pasta della solidarietà per i terremotati

Piatto di pasta a  € 10 euro compreso un bicchiere di vino a scelta tra le etichette del Lazio, Marche e Umbria che hanno vinto la Douja d’or 2016
————————————————————————————————–

Mercoledì  14 settembre alle ore 21 – I ragazzi e le ragazze delle vigne

Il mondo del vino come grande opportunità di lavoro, ma non è così facile. Che cosa ne pensano i giovani che ci stanno provando. Incontro a più voci, condotto da Pier Ottavio Daniele con l’intervento di Fiammetta Mussio.
————————————————————————————————–

Giovedì  15 settembre ore 19 – Presentazione della rivista “Astigiani” con ospiti e musica

Un nuovo numero, il 17°, della rivista di storia e storie che dedica le sue 120 pagine allo straordinario racconto della vicende storiche del nostro territorio.
———————————————————————————————–
Venerdì 16 ore 18,30 – Omaggio a Renato Ratti

E’ stato un innovatore del mondo del vino: ha presieduto il Consorzio del Barolo e diretto quello dell’Asti. Verrà proiettato un docufilm di Tiziano Gaia e Fabio Mancari che lo racconta attraverso le testimonianze di chi lo ha conosciuto.

Intervengono Pietro Ratti, Ornella Franco e Sergio Miravalle. Brindisi della solidarietà a favore delle popolazioni terremotate con Barolo e Asti docg

Leave a Reply