DiavoloRosso

Cultura – Spettacolo – Solidarietà / prenotazioni 3385400518 / 3477935323

In breve

DIAVOLO ROSSO di Asti è una associazione senza scopo di lucro che offre spettacolo, arti e cultura stando sul mercato e destinando gli utili a nuove attività e a progetti di solidarietà

I The Swede composti da Fa Deluxe, al secolo Fabio Delcrè, voce e chitarre, Sbando, alias Flavio Ritelli, alle chitarre,  Littol Wayne alias Andrea Camerano basso e voce e Matt The Grease alias Matteo Grasso alla batteria, nascono nel 2012. Dopo un anno di rodaggio e composizione la band punta dritta alla realizzazione di un album completo senza passare per demo, promo o  registrazioni intermedie; nell’aprile del 2014 entrano in studio per registrare”Rock’n’Roll is [UN]dead” primo album di 10 pezzi, con testi in inglese, che ha nelle chitarre distorte e in un immaginario a metà strada fra b – movie, zombie e fumetti i propri principali codici espressivi.
Contemporaneamente iniziano l’attività live suonando al Freak Town Festival in Emilia Romagna e girando vari locali tra Asti, Torino e Vercelli ma la svolta arriva con un live registrato nei Magazzini Musicali Merula di Bra che suscita curiosità nella Go Down Records, etichetta dedita al garage rock, stoner e rockabilly attiva a livello underground internazionale da più di 10 anni che decide di distribuire l’album uscito ufficialmente a settembre 2015.
Le sonorità del gruppo prendono spunto da tutta la storia del rock, ogni componente in fase di realizzazione dei pezzi ha portato i propri gusti musicali e le influenze, da Chuck Berry agli AC/DC, dai Rolling Stones ai The Stooges di Iggy Pop fino agli anni ‘90 con Pearl Jam, Foo Fighters e The Hellacopters.
I testi parlano principalmente di storie vissute, storie di libri o di film, spaziando da racconti di pirati a reali situazioni vissute in locali e music club (Inadeguati), alla paura dei ragni (Femme Fatale) a invasioni di zombie.

In apertura i Crypt Creepers formazione horror punk che ripropone brani dei Misfits band capitanata da Glenn Danzig attiva nella scena hardcore dei primi anni ’80.

Leave a Reply