DiavoloRosso

Cultura – Spettacolo – Solidarietà / prenotazioni 3385400518 / 3477935323

In breve

DIAVOLO ROSSO di Asti è una associazione senza scopo di lucro che offre spettacolo, arti e cultura stando sul mercato e destinando gli utili a nuove attività e a progetti di solidarietà

Marco Ferradini nasce a Como nel 1949, e comincia a dedicarsi alla musica dopo il trasferimento a Milano. Studia chitarra e canto, entra a far parte di alcuni gruppi pop (i Balordi, la Drogheria Solferino, gli Yu-Kung, L’enorme Maria) e canta da corista nelle sale di registrazione.
Esordisce da cantautore nel 1978, al Festival di Sanremo, con “Quando Teresa verrà”, e debutta su album con un 33 giri prodotto da Sandro Colombini e intitolato …”Ma quando Teresa verra’”.
Dall’incontro con Herbert Pagani prende forma il QDisc (miniLP con quattro canzoni) “Schiavo senza catene”, che contiene “Teorema”, suo più grande successo e canzone ormai classica. Nel 1981 partecipa all’operazione “Q Concert”, un giro di concerti attraverso l’Italia assieme ad altri due cantautori: Mario Castelnuovo e Goran Kuzminac.
Nel 1983 partecipa di nuovo al Festival di Sanremo con “Una catastrofe bionda”. L’omonimo album, con testi di Mogol, Renzo Zenobi e Herbert Pagani, contiene fra i brani “Lupo solitario d.j.”.
Nel 1985 pubblica l’album “Misteri della vita”, e nel 1986 “Marco Ferradini”.
Dopo un lungo silenzio discografico fa uscire nel 1991 “È bello avere un amico”, seguito ben quattro anni dopo da “Dolce piccolo mio fiore”. Altri sei anni precedono l’uscita di “Geometrie del cuore”, 2001, mentre del 2005 è la raccolta con cinque inediti “Filo rosso”.
Negli ultimi anni Marco è impegnato nella promozione di un progetto a cui tiene molto: un doppio CD intitolato La mia generazione, dedicato a rivalutare e ricordare l’artista e amico Herbert Pagani. Per l’occasione si è avvalso della collaborazione di alcuni amici cantautori come Ron, Eugenio Finardi, Fabio Concato, Alberto Fortis, Andrea Mirò, Syria, Fabio Treves, Flavio Oreglio, Shel Shapiro, Mauro Ermanno Giovanardi, Giovanni Nuti, Simon Luca. Ventuno brani reincisi e un inedito: Stelle negli oroscopi, brano che racconta gioie e difficoltà del creare una canzone. Il progetto prevede anche la realizzazione di uno spettacolo teatrale con la collaborazione di Josè Orlando Luciano (fisarmonica e pianoforte), il violinista Simone Rossetti Bazzaro, la voce di Charlotte Ferradini, le attrici Anna Jencek e Caroline Pagani.

Marco Ferradini porta al Diavolo Rosso “Teorema e altri racconti”, omaggio a Herbert Pagani. Frutto di una lunga ricerca condotta da Marco Ferradini, sul lavoro musicale di Herbert Pagani, artista eclettico protagonista della musica italiana negli anni Sessanta. Canzoni messe in fila come perle di una collana, ognuna con un messaggio una personalità

Leave a Reply