DiavoloRosso

Cultura – Spettacolo – Solidarietà / prenotazioni 3385400518 / 3477935323

In breve

DIAVOLO ROSSO di Asti è una associazione senza scopo di lucro che offre spettacolo, arti e cultura stando sul mercato e destinando gli utili a nuove attività e a progetti di solidarietà

Maria Antonietta è una ragazza con la chitarra e litri di sangue versato.Maria Antonietta, al secolo Letizia Cesarini, nasce a Pesaro nel 1987. Dopo aver autoprodotto il suo primo disco nel luglio 2010 “Marie Antoinette wants to suck your young blood” e dopo aver fondato il progetto shoegaze Young Wrists nella sua Pesaro confeziona l’esordio (omonimo) in italiano registrato e prodotto da Dario Brunori che esce il 6 gennaio 2012. Poi un lungo tour che dura quasi un anno e mezzo, un brano come “Animali” nel maggio 2013 (con inclusa una cover di Gigliola Cinquetti) ed ora un nuovo disco che si intitola Sassi ed esce per la Tempesta Dischi. Un disco minimale e sincero, sincero come tutte le cose che sono uscite dalla sua bocca.
“Sassi, il mio ultimo disco uscito per La Tempesta, è il disco che mi rappresenta di più tra quelli che ho scritto e non mi stanca mai. Così dopo 60 date in in poco più di sette mesi e molti abbracci ricevuti ho deciso che tra Novembre e Dicembre suonerò questi brani solo con la chitarra acustica. Sarò accompagnata da Giovanni Imparato e Fabio Marconi che li impreziosiranno con un’elettronica minimale, organi e chitarra elettrica. Voglio creare una specie di bolla magica in cui tutto sarà minimalissimo ma potente, potente come sono le cose dette con il cuore e suonate insieme a una persona che conosce il tuo cuore. Sarà una prova di forza. Sarà una specie di esperimento, sarà un tornare al momento in cui i brani sono stati scritti e sarà bello stare molto vicini e sentirsi respirare e sentire il rumore che farà il freddo fuori.”

Il progetto Automatic nasce nel giugno 2009 per merito di sei amici provenienti da realtà musicali differenti ma affascinati dal sound dell’Indie rock inglese.
Il primo riconoscimento arriva nel 2010 con la vittoria di Fastidi Sonori a Nizza Monferrato, loro città d’origine, che permette di registrare il loro EP presso il Triton’s Studio di Gaetano Pellino. L’EP esce a Febbraio 2011 con il titolo “Life&Color” e permette ai “provinciali” Automatic di uscire dalle loro mura.
Sono stati, infatti, vincitori di diversi festival: Wanted Primo Maggio 2011 all’Hiroshima di Torino, Tutti contro tutti di Castagnole Lanze (AT), Fiera della Musica di Azzano Decimo 2012 (PN), con la possibilità di condividere il prestigioso palco con Statuto, Casinò Royale e con i mitici Madness, e il Bologna Music Festival nell’estate 2013.
Hanno da poco pubblicato il loro secondo lavoro in studio intitolato “Whatliesahead”, registrato presso “l’Archensiel Home Recording Studio” di Asti, affidandosi, per il mastering al prestigioso Greenfog Studio di Genova.
Con l’uscita dei nuovi singoli appartenenti al cd “Whatliesahead” gli Automatic riescono, inoltre, ad ottenere importanti riconoscimenti nel panorama musicale di Torino, trovando l’interesse degli addetti del settore che spingono la band astigiana a realizzare un EP in lingua italiana.
Attualmente, quindi, si stanno nuovamente dedicando alla produzione artistica, con la matura e decisiva svolta della lingua madre, senza trascurare, però un’intensa attività live che li porterà ancora in giro per il nord Italia.

Leave a Reply