DiavoloRosso

Cultura – Spettacolo – Solidarietà / prenotazioni 3385400518 / 3477935323

In breve

DIAVOLO ROSSO di Asti è una associazione senza scopo di lucro che offre spettacolo, arti e cultura stando sul mercato e destinando gli utili a nuove attività e a progetti di solidarietà

A poco più di due anni dal precedente album, i SELTON, band brasiliana che passando da Barcellona è approdata in Italia, sono tornati con un nuovo disco, SAUDADE, pubblicato ad aprile in Italia (Ghost Records/Self) e Brasile. Dopo due album in Italia, innumerevoli concerti e collaborazioni tra le più diverse, da Enzo Jannacci ai Soliti Idioti fino a Daniele Silvestri, Ricardo, Daniel, Eduardo e Ramiro hanno pubblicato un album che sia nelle sonorità che nei testi racconta il loro essere divisi tra tutti i luoghi dove hanno vissuto, le persone che hanno conosciuto e le esperienze che hanno vissuto. Il loro essere apolidi emotivi, che hanno trovato nell’essere una band la propria vera patria. “Dopo tanto tempo via non sappiamo più dov’è casa.” racconta la band “Ci mancano le spiagge del Brasile, ci manca suonare per strada a Barcellona, ci mancano le nostre storie d’amore italiane. In questo disco parliamo dei nostri sentimenti, raccontiamo storie e un po’ della nostra storia. E ci rendiamo conto che quando suoniamo insieme non ci manca più niente.” Il disco è stato registrato grazie al contributo dei fan attraverso il crowdfunding (su Indiegogo.com), mentre la produzione è stata affidata a Tommaso Colliva, che aveva lavorato con loro già nell’album precedente. SAUDADE è composto da canzoni in tre lingue, inglese, portoghese e italiano; per queste ultime hanno ricevuto un aiuto da Dente, che ha collaborato anche al primo singolo, “Piccola Sbronza” che ha riscosso un enorme successo con più di 40 network radiofonici nazionali che lo hanno trasmesso senza soste (oltre ad ospitate live in studio a Radio DeeJay, RadioRai, PopolareNetwork, etc) e con più di 90.000 visualizzazioni (!!!) del relativo videoclip (clicca QUI per vederlo), in contemporanea ad una rassegna stampa da artista da prime posizioni in classifica e ad un tour senza sosta che, nei soli primi 6 mesi di vita dell’album, gli ha fatto collezionare un calendario di 50 DATE, ovunque con riscontri incredibili ed entusiastici. Ma il cantautore italiano non è l’unico che ha partecipato a questo disco, infatti Arto Lindsay collabora in uno dei brani impreziosendo ulteriormente il valore di questo bellissimo album.

www.seltonmusic.com

Tralasciando i difetti genetici, i The Chanfrugen sono una band specializzata in rock’n'roll, psichedelia, funky e blues. Il loro sound ispira sonorità seventies primordiali con incursioni più moderne e raffinate. La loro ragione sociale è nella New Orleans della Liguria: Andora. La band è formata da Felix alla batteria e basta, il Manda alla chitarra elettrica e rumori alieni, il Gian al basso, voce e ipocondria. Ad un anno dalla formazione del gruppo, nel dicembre 2012 esce il primo EP “Da illogica la realtà in giù”, che ottiene diverse critiche positive sulle webzine di settore. Nel 2013 i Chanfrughen affiancano ad un’intensa attività live un lavoro costante sui nuovi brani ed a novembre 2013 si trasferiscono in studio per mettere nero su bianco la loro verve, traducendola in dieci tracce tutte d’un fiato che andranno a comporre il loro esordio sulla lunga distanza. A dicembre esce il video del primo singolo “La testa di Gorbaciov”, il quale anticipa l’uscita dell’album per Maia Records.

www.facebook.com/The.Chanfrughen

Leave a Reply