DiavoloRosso

Cultura – Spettacolo – Solidarietà / prenotazioni 3385400518 / 3477935323

In breve

DIAVOLO ROSSO di Asti è una associazione senza scopo di lucro che offre spettacolo, arti e cultura stando sul mercato e destinando gli utili a nuove attività e a progetti di solidarietà

Siamo da poco ritornati da un viaggio molto speciale, tra Israele e Palestina, attraverso esperienze di lotte popolari, da Nabi Saleh ad Al Araqib, da Bil’in alle South Hebron Hills, da Jaffa a molti altri contesti di resistenza. Il viaggio è stato pensato dal Servizio Civile Internazionale, che da tempo sostiene con convinzione sia la lotta popolare notav in Valsusa che quella palestinese. Incontrarsi, conoscersi, scambiare idee e percorsi. I parallelismi tra le due lotte popolari incessantemente, ogni giorno, sono emerse, assieme alla consapevolezza che l’occupazione israeliana rimane un sistema di oppressione molto più sofisticato e violento di quello in atto in Val di Susa. Le similitudini più interessanti non si sono trovate tanto in aspetti esterni quali gas lacrimogeni, muri o fili spinati, che, ovviamente, sono simili, ma invece sono emersi in aspetti più nascosti, individuati durante le lunghe chiacchierate fatte insieme. È stato anche interessante analizzare strategie parallele delle autorità al fine controllare le resistenze, con arresti, fogli di via, domiciliari con restrizioni per gli attivisti, estremamente comuni in entrambi i contesti. Si sono condivise le difficoltà interne, quali la pesantezza di dover aspettare risultati che arriveranno solo nel lungo termine o la difficoltà di rimanere in piedi nonostante la forte repressione ed, infine, l’importanza di superare il senso di ritualità e stanchezza che spesso contraddistingue lotte che vanno avanti da così tanti anni. Si è ribadito molte volte, durante i giorni in Palestina, l’importanza di costruire alleanze popolari e internazionali dal basso, contro i centri del potere economico e politico. Non è facile unificare e consolidare le lotte popolari, ed è ancora più difficile costruire alleanze e fare rete tra diverse resistenze nel mondo. Il viaggio è stato un piccolo contributo in tal senso, che speriamo possa portare risultati in futuro e abbiamo voglia di condividere con voi un po’ di immagini, video e soprattutto riflessioni.

Leave a Reply